Rientrati da..KARPATHOS

Rientrati da..KARPATHOS

Karpathos un segreto ben nascosto

Era da tempo che volevo andare a Karpathos e mi aspettavo di scoprire un’ isola della Grecia ancora incontaminata ma ho trovato molto di più: l’ isola possiede una bellezza vergine eccezionale e spiagge uniche; non ha ancora subito l’impatto del turismo di massa. Boschi di pini, oliveti, torrenti, spiagge con sabbia e sassolini, caverne (dove trova rifugio la foca monaca).

 

E’ possibile scoprire baie solitarie con un mare azzurro e trasparente che non ha nulla da invidiare alle famose mete caraibiche.

 

 

La baia di Apela, eletta nel 2003 come la spiaggia più bella d’ Europa toglie il fiato, la taverna che si affaccia sulla spiaggia con vista spettacolare, offre pasti appetitosi e genuini il tutto condito da una calorosa ospitalità che contraddistingue questa gente fortemente legata alle tradizioni ed alla loro cultura.

 

 Un tuffo nel passato, nella Grecia di un tempo. La visita di Olimpos è stata una rivelazione. Questo paesino situato nella zona nord dell’ isola risale al 10 secolo, gli abitanti fondarono Olimpos nell’entroterra in modo da difendersi dai pirati, che nei secoli passati erano molto frequenti in queste zone dell’egeo meridionale. Il villaggio conta circa 300 abitanti, che mantengono con fierezza le tradizioni, visitando Olimpos sembra di essere tornati indietro di 500 anni, le persone si sostengono, producendo da sole tutto il necessario, dal pane alle stoffe dei vestiti, fino al 1979, è rimasto isolato dal resto dell’isola di Karpathos, in quanto non esistevano strade per giungervi. Le stradine strette e le case vivacemente colorate, rendono Olimpos un villaggio assolutamente indimenticabile. 

 

 

Katia e Samantha del Mantova Travel Group scattano alcune foto dell'isola in anteprima per voi

Posted by Mantova Travel Group on Sabato 31 maggio 2014