Rientrati da LANZAROTE le dritte ...

Rientrati da LANZAROTE le dritte ...

Gianni e Annalisa rientrati da Lanzarote

 Lanzarote oltre le aspettative. Camminando tra villaggi di pescatori, cantine, vigneti, vulcani e le opere di Cesar Manrique

Il silenzio in un villaggio di pescatori, il vento salato che profuma di Oceano, un’aperitivo al tramonto gustando le ricette a base di pesce locale, camminando tra vulcani, spiagge e i vigneti nelle cantine della Geria patrimonio dell’umanità passando per le opere di un artista come Cesar Manrique.

Quì l'energia si trova in ogni elemento, Lanzarote è una vera esperienza.

Ma non solo, Lanzarote può regalare una visione, quella del suo grande Cesar Manrique, artista a livello mondiale che ebbe deciso di dedicare parte della sua vita a valorizzare la sua terra di origine. La sua arte, le sue idee, il suo pensiero ancora attuale che tracciò una linea tra uomo, ambiente arte e cultura.

 

"Per me, era il luogo più bello della Terra. E mi resi conto che, se fossero stati capaci di vederlo attraverso i miei occhi, allora l’avrebbero pensata come me”. Cesar Manrique

 

La visita alla sua casa e alla Fondazione lasciano il segno del genio, delle sue idee, della forza spirituale e della sua giusta visione per il futuro dell’isola tramite un corretto sviluppo turistico. Un’idea piena di valori, ma soprattutto un modello che tutti i paesi dovrebbero o avrebbero dovuto affrontare per mantenere l’equilibrio necessario tra sviluppo economico, uomo e ambiente.

 

 Grazie all’appoggio delle istituzioni, Manrique riuscì a far promulgare una ferrea tutela ambientale dell’isola in modo che gli interventi umani si armonizzassero con i paesaggi e la cultura di Lanzarote. Ovviamente la speculazione è ancora alle porte ed in qualche modo è riuscita a scalfire solo una parte dell’isola, ma è grazie a lui che l’edilizia selvaggia degli anni del boom turistico è rimasta lontana da questa isola.

 

 

Il colore di tutte le costruzioni a Lanzarote è il bianco (come da tradizione delle antiche case fatte con la calce) che contrasta con il cielo blu e lo scuro terreno vulcanico.

 

 

Consiglio di visitare veri e propri capolavori come la Fondazione C.M e la sua dimora ad Haria, ma anche luoghi come il Mirador del Rio, il Museo del Campesino, Los Jameos del Agua, il Giardino dei Cactus, il Castillo de San Josè, luoghi turistici o opere d’arte ? Rimarrete colpiti, ma soprattutto avrete in mano la chiave per aprire e comprendere l’isola ed i suoi elementi.  Clicca qui

 

 

Lanzarote riserva della Biosfera è un’isola per chi ama camminare su lunghe spiagge, andare alla scoperta di piccoli paesi di pescatori, rimanere incantati da paesaggi tra vulcani e vigneti. Il parco de “los volcanes” di Timanfaya è probabilmente uno dei luoghi unici al mondo dove rimarrete senza parole, l’area patrimonio dell’umanità de la Geria dove gli spettacolari vigneti e cantine regalano un vino di eccezionale qualità, la spiaggia di Famara,  la più lunga di tutte le Canarie dove i surfisti cavalcano le onde dell’Oceano Atlantico, lo spettacolare paesino di pescatori di El Golfo e i ristorantini sul mare di Playa Quemada, il quartiere coloniale di Teguise e la splendida isoletta de La Graciosa. Tutto questo noleggiando un’auto e giorno per giorno andare alla scoperta dell’isola.

 

 

Se vuoi informazioni o suggerimenti per una vacanza cosi a Lanzarote
CLICCA QUI

 

Un consiglio enogastronomico per posizione, qualità e piatti a base di pesce fresco è dovuto: l’azzurro ristorantino a Famara, provate arrivare al tramonto, aperitivo a base di fantastico malvasia secco e sguardo verso l’Oceano, per poi degustare le ricette originali e freschissime di questo pluripremiato angolo di Lanzarote…

 

 IL NOSTRO CONSIGLIO PER UNA VACANZA A LANZAROTE CLICCA QUI 

 

Guarda l'album fotografico su FB