ARUBA

Bucuti & Tara Beach Resorts


La piccola nazione delle vecchie Antille Olandesi fa parte del Regno dei Paesi Bassi, ecco quindi un mix di due continenti con mare mozzafiato, palme e frutta tropicale, ma anche strade sicure, rispetto per l'ambiente e un alto tenore di vita




Spiagge da cartolina, tramonti infuocati, una natura incontaminata, tutto questo fa da cornice ad una delle mete turistiche piĆ¹ belle delle Antille..

 



ARUBA, dove il sole splende tutto l'anno !

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché.

 

 Mare, deserto, fiori. Aruba, l'eden dei contrasti

Articolo tratto da I Viaggi di Repubblica 

Gli abitanti la chiamano "One Happy Island" e lo scrivono ovunque, anche sulle targhe delle automobili. E' difficile non essere d'accordo: centomila abitanti, un sole che splende tutto l'anno e una posizione, nel mare del Venezuela, che la tiene al riparo degli uragani. Con il meglio dei Caraibi e dell'Europa. 

 

 Grazie ai costanti venti alisei che rinfrescano l'isola, Aruba è una destinazione di fama mondiale tra windsurfer e kitesurfer. La splendida spiaggia nel versante sud dell'isola è una lingua di sabbia bianca lunga una decina di chilometri. L'acqua è il regno del lusso, ma l'anima caraibica dell'isola continua tra le strade con i venditori di cocco o banchetti che preparano spremute di ananas e papaya, magari con un goccio di rhum. 

 

Man mano che si sale verso nord le spiagge diventano di una bellezza sconvolgente e per innamorarsi di Eagle Beach bastano davvero pochi secondi. L'incantesimo nasce al primo sguardo verso l'acqua a macchie turchesi e celesti, prima ancora di vedere le iguane che zampettano sulla sabbia bianca. Non serve aver viaggiato molto per pensare "Questo è il posto più bello dove sono mai stato", anche perché lo riconoscono tutte le classifiche: anche grazie ai divi divi, i nodosi alberi piegati dal vento, simbolo del Paese, Eagle Beach è sempre in testa alle spiagge più belle Caraibi. Per la guida Rough Guides sono pochissime a poter competere con lei, ma al confronto con altri paradisi da tutti i continenti non ci sono dubbi.  

 

 

Leggi le dritte di Tamara rientrata dal suo viaggio a 

Miami e Aruba provate per Voi

Bucuti & Tara Beach Resorts

Abbiamo selezionato per voi il Bucuti Beach si trova su di una delle più belle spiagge di Aruba, Eagle Beach.

Caratteristico per il suo ambiente tranquillo dove godersi in pieno relax una struttura molto riservata e piacevole. Proprio per questa atmosfera di romantica intimità, il resort è particolarmente indicato per coppie e per viaggi di nozze.  

 

 Le camere e suite sono arredate con gusto, hanno dimensioni ampie e dispongono dei principali comfort tra cui, iPod docking station ed accesso Internet wi-fi all’interno del resort. Sono situate nella originaria parte Bucuti le tipologie standard, superior gardenview, deluxe oceanview e le junior suites, mentre si trovano nella parte Tara Suites tutte le altre tipologie di suite. Ottima cucina servita nel caratteristico ristorante sulla spiaggia, rimodernato nel 2013, dove specialità marinare si fondono in una gustosa armonia di tocchi caraibici ed internazionali. Piacevole location per il Sand Bar, lounge bar vicino al mare dove rilassarsi accompagnati da buona musica. Possibilità di praticare numerose attività all’interno e nelle vicinanze del resort rivolgendosi al funzionale Concierge Service per suggerimenti e prenotazioni.

 

7 cose di Aruba che ti sorprenderanno

 
Aruba, la One Happy Island dei Caraibi
 

1. Per mantenere la bellezza bisogna pensare all’ambiente

Aruba è da anni attiva nella promozione dell’uso di energie rinnovabili e nell’incentivazione dell’eco-turismo. Nel 2020 arriveranno, infatti, grandi cambiamenti. In primis il divieto di utilizzo di materiali in plastica monouso, ovvero tutti gli oggetti di uso quotidiano come bicchieri di plastica, cannucce o scatole di polistirolo. Inoltre tutte le creme solari contenenti Oxybenzone, composto organico che riduce la capacità di sopravvivenza dei coralli provocandone lo sbiancamento, saranno bandite. Ma non temente, non vi scotterete: diverse aziende locali hanno deciso di produrre creme, con ingredienti naturali come burro di karité, olio di cocco e jojoba, cera d'api e ossido di zinco. 

 

Aruba è da anni attiva nella promozione dell’uso di energie rinnovabili e nell’incentivazione dell’eco-turismo.
 

2. Felici per tradizione

Il claim One Happy Island dei Caraibi non è il risultato di una lungimirante invenzione di marketing, ma un’etichetta che l’isola si è guadagnata naturalmente da quando i viaggiatori hanno iniziato ad arrivare sull’isola. Dai blog che alludono all’apertura mentale e alla cordialità della popolazione locale, all’inno nazionale che parla della gran cordialidad (grande cordialità) come caratteristica principale della popolazione, fino a veri e propri studi che sostengono che la sua popolazione sia più felice della media. Sarà la posizione nel Sud dei Caraibi, il sole tutto l’anno e le turchesi acque che la circondano, ma Aruba è davvero un Isola Felice! Il suo passato di colonia olandese, la sua prossimità con l’America latina e l’influenza culturale degli Stati Uniti, così come la storia delle sue migrazioni, hanno contribuito a formare l’identità di Aruba oggi, definendone la sua naturale attitudine all’ospitalità e all’accoglienza.

 

 
La gran cordialidad (grande cordialità) è una caratteristica della popolazione di Aruba

3. A piedi nudi sulle bianche spiagge anche a mezzogiorno

La straordinaria composizione di coralli e conchiglie incastonate nelle bianche e soffici spiagge di Aruba, fa sì che la sabbia si mantenga fresca anche nelle ore più calde della giornata. Ciò significa che è possibile dedicarsi a lunghe passeggiate a piedi nudi lungo il litorale in qualsiasi momento del giorno!


4. Incontri con le tartarughine di mare

Ad Aruba è possibile che, durante una passeggiata in spiaggia, ci si ritrovi ad assistere all’emozionante spettacolo della schiusa delle uova delle tartarughe acquatiche e si assista all’incamminarsi dei piccoli verso il mare, pronti a prendere il largo. Infatti, da marzo a novembre, l’isola è uno dei luoghi di nidificazione preferiti per diverse specie di tartarughe marine che anno dopo anno tornano a depositare le uova, soprattutto a Eagle Beach, Boca Grandi e nell’Arikok National Park. Per salvaguardarle e proteggerle, nel 2003 è nata la Fondazione Turtugaruba, membro del più ampio network della Wider Caribbean Sea Turtle Conservation.

 

 
Gli alberi divi-divi, modellati dagli alisei
 

5. Grazie agli alisei, troverai sempre la tua strada

Le brezze rinfrescanti che soffiano costantemente da nord-est hanno intagliato gli alberi divi-divi nativi in forme fantastiche che non hanno nulla da invidiare ai più artistici bonsai. Se volete esplorare le aree più remote dell'isola, un proverbio locale dice che “seguire la curva degli alberi divi-divi ti condurrà in città”, ed è assolutamente vero!

 

Lo spettacolare paesaggio del Parco Nazionale Arikok

 

6. Il 20% dell’isola è area protetta e incontaminata

Il Parco Nazionale Arikok ospita coste spettacolari, ponti naturali e uno dei più affascinanti luoghi dell'isola: la piscina naturale. Chiamata "Conchi" dalla popolazione locale, la piscina è una conca protetta da una parete di roccia vulcanica dove è possibile fare il bagno in totale tranquillità.

 

Le spiagge bianche di Aruba sono fresche anche nelle ore più calde della giornata

 

7. Acqua potabile direttamente dal rubinetto

Essendo un’isola desertica, Aruba non ha una grande disponibilità di acqua dolce, ma gli Arubani hanno saputo risolvere il problema. Nei primi anni ’30 è infatti stato sviluppato Balashi, uno dei più grandi impianti di desalinizzazione del mondo. Nel corso dei decenni, gli ingegneri dell’isola hanno continuato a perfezionare il processo, fornendo ai residenti e a più di 1,5 milioni di visitatori all'anno, l'acqua potabile direttamente dal rubinetto. Tra i locali, un bicchiere ghiacciato di acqua di mare fresca e purificata viene chiamato “cocktail Balashi”!



Ti potrebbero interessare:


Keyonna 20 camere sul mare, semplice ed essenziale, da abitare come una casa

ANTIGUA un altro concetto di vacanza

Paradise bay 9 cottages sul mare

BAHAMAS - Great Exuma

Incontro con il mare

CUBA - Cayo Levisa

Melia Buenavista

CUBA - Cayo Santa Maria